Prove allergiche...come si fanno? Ragazzi ho 16 anni.. e non...

la più usata è quella con le punture. praticamente ti fanno tante piccole punturine su un braccio ogni siringa contiene una possibile sostanza a cui se allergico... se sei allergico ad una di queste dopo si innescherà la risposta immunitaria e quel punto si arrosserà. Siccome hanno sul braccio un ordine ben preciso si risalirà alla sostanza che il tuo corpo non tollera.

Rispondi : Il "prick test" è quello cutaneo eseguito con piccole punte di plastica premute sulla pelle (hanno lo stesso effetto dello stuzzicadente premuto leggermente e fatto ruotare sulla pelle. Non c'entrano nulla con siringhe o aghi). Creano una piccolissima abrasione su cui viene poi appoggiata la sostanza allergica. Se crea il tipico "ponfo" (come quello delle zanzare) sei allergico.
Il "rast test" (solitamente successivo al prick ed eseguito solo come conferma perchè molto costoso per l'azienda sanitaria, per il paziente o per entrambi in base alle regioni) è il prelievo del sangue.
I "cerotti" sono ulteriori test cutanei che servono per individuare le allergie da contatto: nickel, cosmetici, cibi, ecc.
al di la della grammatica, i semplici cerotti, non li hai mai sentiti nominare?!
informati bene, rapidi ed utili
Ragazzi ho 16 anni.. e non riuscendo a respirare avvolte, e avendo fastidi alla gola..uso l'antistaminico!
Dovrei fare delle prove allergiche,ma cercando sul web ho trovato casi in cui basta 1 semplice prelievo del sangue,altri in cui usano aghi che ti pungono eccetera... si può scegliere ?? Se è no...a me quale trattamento riservereranno?


Domande correlate: